Lunedì 7 Novembre 2022

EXPO RIVA SCHUH & GARDABAGS “INEBRIA” I RETAILER INGLESI

ERS AROUND THE WORLD, L’INIZIATIVA DELLA FIERA RIVANA PER PROMUOVERE L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELL’EVENTO, TORNA A GIRARE IL MONDO DOPO LO STOP IMPOSTO DALLA PANDEMIA 

Organizzato da Expo Riva Schuh & Gardabags, in collaborazione con BFA – British Footwear Association e ICE Agenzia, l’evento “Wine Tasting and Innovative Ideas for the footwear industry“, tenutosi il 2 novembre 2022 a Londra, ha voluto offrire ai rivenditori del Regno Unito un’interessante esperienza che ispirasse i loro affari, oltre che un piacevole momento di incontro.

Expo Riva Schuh & Gardabags ha inteso suggerire nuove idee per l’industria calzaturiera del futuro, proposte da innovative aziende italiane, e offrire un delizioso momento di relax: una degustazione di vini italiani che interpretasse in modo originale la varietà di stili e proposte calzaturiere che i compratori inglesi potranno scoprire durante il prossimo appuntamento fieristico di gennaio 2023, dal 14 al 17.


Riva del Garda, 7 novembre 2022

A partire dal 2017 il tema dell’internazionalizzazione, tratto distintivo e obiettivo principale della manifestazione Expo Riva Schuh & Gardabags, ha trovato la sua massima espressione in Around The World, il format  business-oriented che prevede appuntamenti nazionali e internazionali pensati per rafforzare l’identità della fiera, favorire il know-how di settore, incentivare le relazioni tra operatori e raccontare passato, presente e futuro di milioni di borse,  calzature e accessori.

Dopo lo stop imposto dalla pandemia, Expo Riva Schuh & Gardabags Around The World torna a viaggiare e a far sentire la propria voce. Il 2 novembre 2022 sbarca a Londra con l’evento “Wine Tasting and Innovative Ideas for the footwear industry“  per incontrare i retailer inglesi in un contesto fuori dal comune, che potesse ispirarli, supportarli e divertirli.

Perché ripartire dal Regno Unito? Perché nonostante il commercio di calzature del Regno Unito abbia continuato a diminuire nel 2021, probabilmente a causa del processo di Brexit, e risulti in controtendenza rispetto agli altri paesi europei,  l’Inghilterra rimane un importante importatore di calzature (il quinto in volume a livello mondiale) da Cina, Italia, Germania, Vietnam e Olanda (secondo i dati forniti dal World Footwear Yearbook di APICCAPS). Con 353 milioni di paia importate, per  un totale di 5.118 milioni di USD, una popolazione di 68 milioni di abitanti e un PIL pro-capite di 47 mila USD, rimane una piazza molto interessante da presidiare per chi vuole vendere calzature, nonostante sia le importazioni che le esportazioni  siano scese al livello più basso degli ultimi dieci anni e negli ultimi cinque le importazioni dalla Cina, le più significative, siano diminuite di un quarto.
Un mercato in difficoltà, ma che tornerà a crescere e che sarà importante presidiare. Per questo Expo Riva Schuh & Gardabags ha voluto ripartire proprio da Londra.

E i retailer inglesi hanno ricambiato con il loro entusiasmo per la manifestazione, come si intuisce dalle parole di Lucy Reece-Raybould, CEO della British Footwear Association: “Partecipai per la prima volta a Expo Riva Schuh nel 2019.  Rimasi impressionata sia dalla notevole offerta presente in fiera, sia dall’energia positiva che la manifestazione trasmetteva. È senza dubbio l’evento a cui partecipare se si desidera scoprire un’ampia offerta di calzature, ma anche aprire gli occhi  e trarre ispirazione dalle innovazioni presentate. Idee che possono cambiare il business della calzatura e che ci permetteranno di confrontarci al meglio con le tante sfide che il settore dovrà affrontare”.

Le fa eco Sacha Spencer, Senior Buyer di Marks & Spencer, la multinazionale britannica con sede a Londra specializzata nella vendita al dettaglio di prodotti per l'abbigliamento, accessori e alimentari di lusso con 852 negozi nel  Regno Unito, e molti altri in India, Egitto, Russia, Grecia, Irlanda, Francia, Polonia, Finlandia, Ungheria e Spagna. Racconta: “Sono stata a Riva del Garda diverse volte, prima che la pandemia ci bloccasse. Aver avuto la possibilità di tornarci quest’anno  ha permesso alla nostra squadra di designer e ufficio acquisti di ricominciare a lavorare a stretto contatto con la catena di fornitura, valutando dal vivo i prodotti per definire al meglio ogni progetto. Visitare la fiera ci ha permesso di raddoppiare  il numero di partner europei con cui collaboriamo e di individuare quelli più giusti per noi, quelli che ci permettono oggi di testare e migliorare le nostre collezioni o di non essere costretti a minimi d’ordine oggi irrealistici. Per noi ha rappresentato  un vero e proprio cambio di paradigma e non vediamo l’ora di tornare a Riva del Garda e continuare il lavoro intrapreso”.

Per Lisa Paine, Sales Director di T&A Footwear, tra i principali fornitori di calzature donna e bambino del Regno Unito, è cruciale il posizionamento a calendario di Expo Riva Schuh & Gardabags: “In qualità di fornitori, abbiamo  vissuto la fiera sia dal punto di vista di chi deve cercare partner produttivi sia come compratori di prodotto finito. In entrambi i casi il posizionamento temporale dell’evento, sia a gennaio che a giugno, è per noi perfetto. Ti consente di valutare  sia i riassortimenti che di programmare gli acquisti per le stagioni successive”.

I partecipanti hanno anche apprezzato le idee innovative proposte dalle aziende italiane che hanno vinto le prime due edizioni della Startup Competition promossa da Expo Riva Schuh Innovation Village Retail. Moderati da Massimo Volpe, Co-Founder di Retail Hub,  Andrea Carpineti, Ceo & Co-founder di Future Fashion e Imran Hussain, Account Executive UK di Wonderflow, hanno tenuto un interessante discorso ispirazionale suggerendo scenari che possono fin da ora rivoluzionare  il mondo della produzione e distribuzione di calzature. Dalla modellazione 3D capace di aiutare i brand della moda a essere più sostenibili e innovativi, andando al contempo a ridurre i costi di messa a punto del campionario e migliorando la customer  experience dei propri clienti con personalizzazioni del prodotto; all’utilizzo dell’intelligenza artificiale in grado di fornire un’esperienza di customer analytics a livello globale, estraendo informazioni utili dai feedback dei consumatori per supportare  le aziende nell’innovazione di prodotto, nella customer experience e nel marketing strategico.

L’evento si è concluso con la curiosa idea di scoprire i tanti stili e l’ampia offerta di prodotti che sarà in mostra durante la prossima edizione di Expo Riva Schuh & Gardabags attraverso una particolare degustazione di vini italiani.  Nicola Bergaglio, Planeta, Cenatiempo, Frescobaldi e Della Vite, queste le rinomate cantine selezionate da Pina Bello, Sommelier e Account Manager di Enotria & Coe, che con i loro vini hanno deliziato il palato dei retailer inglesi, facendo scoprire  loro alcuni dei temi stilistici che ritroveranno in fiera: Casual Fashion, Fashion Forward, Sport Fashion, Classical Evening wear, Classical Urban chic.

Un evento originale quello di Londra, che ha permesso a Expo Riva Schuh & Gardabags di spiegare al mondo della distribuzione anglosassone che in fiera non troveranno solo una vasta e variegata offerta di calzature, ma anche soluzioni innovative per promuovere il loro business,  oltre che un livello di assistenza per i compratori unico nel suo genere, in grado di accompagnarli durante la visita e agevolare con precisione e competenza l’incontro fra domanda e offerta, così da trovare  i migliori partner con cui collaborare in base alle loro specifiche esigenze.