Giovedì 9 Giugno 2016

Expo Riva Schuh apre il calendario fieristico con un dibattito sulle tempistiche della moda

Dall’11 al 14 giugno, il mondo delle calzature si raduna a Riva del Garda: l’appuntamento è con Expo Riva Schuh, la manifestazione internazionale di riferimento per il comparto delle calzature di volume, che taglia il traguardo dell’86a edizione. Prima occasione assoluta per presentare le collezioni per la primavera/estate 2017, Expo Riva Schuh rappresenta ormai un punto di riferimento stabile all’interno del calendario fieristico internazionale.

 

Siamo stati i primi a credere in una strategia di anticipo delle date – afferma ilpresidente di Riva del Garda Fierecongressi Roberto Pellegrini - e questa scelta si è alla fine rivelata vincente. Il fatto che, sia nel mondo della moda che nel comparto accessori, si sia aperto un ampio dibattito proprio sulla questione delle tempistiche di realizzazione e di presentazione delle collezioni ci conferma del resto quanto sia importante il fattore tempo”.

 

Proprio al dibattito in corso sulle tempistiche della moda e sul rapporto tra numero delle collezioni, tempistiche e processo creativo è dedicato il momento inaugurale di Expo Riva Schuh, in programma sabato 11 giugno alle ore 11.00. "I cambiamenti in atto nelle tempistiche della moda" è il tema centrale dell’incontro che, grazie alla partecipazione di Marc Sondermann, direttore della rivista Fashion, Enrico Cietta, senior partner Diomedea, Roberto Pellegrini e Giovanni Laezza, rispettivamente Presidente e Direttore generale di Riva del Garda Fierecongressi, si propone di analizzare le motivazioni alla base di questo ripensamento delle tempistiche della moda e di scoprire se davvero esiste una contrapposizione tra qualità e velocità.

 

Il tema delle tempistiche di presentazione delle collezioni è una questione cruciale anche per manifestazioni come Expo Riva Schuh – spiega Giovanni Laezza, direttore generale di Riva del Garda Fierecongressi. Da questo punto di vista la nostra strategia è sempre stata molto chiara e il posizionamento anticipato della nostra fiera si è mantenuto costante nel tempo. Abbiamo costruito una fiera dall’identità ben definita, data non solo dal posizionamento sul calendario ma anche dalla tipologia di prodotti che vengono presentati qui in fiera. Abbiamo scelto una strada e abbiamo mantenuto fede alle nostre scelte e i nostri sforzi, alla lunga, sono stati apprezzati da espositori e visitatori che continuano a darci fiducia e a credere nella nostra fiera”.

 

Sono 1.438 gli espositori, di cui 1.139 stranieri, presenti in questa edizione di Expo Riva Schuh, per un totale di 32.500 mq di superficie espositiva netta. Si conferma dunque il DNA internazionale della manifestazione, che conta sulla presenza di importanti collettive di aziende provenienti da Cina, India, Brasile, Portogallo Spagna, Indonesia e Pakistan.

 

Da alcune edizioni, stiamo lavorando insieme a ICE Agenzia per coinvolgere visitatori dai mercati mondiali con le prospettive di sviluppo più interessanti - spiega Carla Costa, responsabile dell’Area Fiere diRiva del Garda Fierecongressi.  Per questa edizione, ci prepariamo per esempio ad accogliere alcune delegazioni di buyer provenienti dall’area sud americana (in particolare da Argentina, Cile, Colombia e Perù) e dall’Europa, con rappresentanti di Belgio e Svezia. Vogliamo proseguire nel percorso di apertura verso nuovi mercati per dare alle aziende l’opportunità di allargare i propri orizzonti commerciali”.

 

Laboratorio di stili e tendenze e punto privilegiato di osservazione dell’andamento del mercato mondiale, Expo Riva Schuh è sempre più attenta anche all’aspetto social dell’evento, con tante iniziative dedicate al mondo dei social media e la presenza di alcune fashion blogger italiane e internazionali a documentare “live” le fasi salienti dell’evento.