Mercoledì 20 Gennaio 2016

Nuovi visitatori tra business, incontri e anticipazione delle tendenze autunno/inverno 2016-2017

“Chiudiamo questa 85a edizione di Expo Riva Schuh con soddisfazione. La fiera conferma la sua capacità di offrire a espositori e visitatori una proposta realmente completa, coniugando opportunità di business a momenti di incontro e confronto tra produttori e operatori del settore. Abbiamo rilevato, in particolare, la presenza di nuovi visitatori registrati per la prima volta a Riva del Garda, segno inequivocabile che la manifestazione continua a crescere e ad attirare interesse da parte dei maggiori operatori internazionali del settore. Non solo, l’edizione appena conclusa ha rappresentato una piattaforma unica di dibattito sulle trasformazioni in atto nel sistema calzaturiero mondiale: abbiamo il vantaggio di saper leggere in anticipo queste evoluzioni e l’intenzione per le prossime edizioni è di rafforzare e sviluppare ulteriormente questo nostro valore aggiunto in termini di qualità e servizi alle imprese”.

 

Commenta così il presidente di Riva del Garda Fierecongressi Roberto Pellegrini l’85a edizione di Expo Riva Schuh, manifestazione internazionale leader del comparto calzature di volume, che ha chiuso oggi con un +4,4% rispetto all’edizione di gennaio 2015, accogliendo 13.104 visitatori.

 

Grande partecipazione all’opening talk tenutosi sabato, in apertura della manifestazione, dal titolo “Dal private label al fast fashion: come sta cambiando il mercato delle calzature di volume”, al centro del quale vi è stata l’attenzione all’evoluzione dei mercati internazionali.

Hanno partecipato BernadetteKissane di EUROMONITOR INTERNATIONAL, società indipendente di ricerche di mercato leader a livello mondiale, João Maia, Executive Director of Apiccaps - Portuguese Footwear Components Leather Goods Manufacturers’Association e Gianluca Mirante, Director Italy - Hong Kong Trade Development Council.

Tra gli spunti più interessanti emersi dal dibattito, è stato rilevato che il principale cambiamento in atto nel sistema calzaturiero internazionale è rappresentato dal fatto che si sta assistendo ad una veloce evoluzione dal private label a basso valore aggiunto ad un’offerta di prodotto fast fashion sempre più orientato alle tendenze della moda e sempre più rapido.

Inoltre, ci si attende che nei prossimi anni si avrà un vero e proprio boom dei baby products, soprattutto nell’area asiatica, in seguito alla recente decisione della Cina di non applicare più la politica del figlio unico. Altro fenomeno in forte crescita è l’integrazione tra acquisto online e offline: iconsumatori tendono ad acquistare online, soprattutto attraverso i propri device mobili, ma il negozio reale rimane come punto di riferimento per provare i prodotti che successivamente vengono acquistati online.

Infine, il dibattito ha fatto emergere la maggiore presenza sul mercato internazionale di aziende aventi strategie miste di approvvigionamento: accanto ad aziende che producono in toto la propria collezione, vi sono aziende che esternalizzano parte della propria produzione e del lavoro creativo e aziende che esternalizzano sia produzione che parte creativa.

 

“Per avere un’idea del giro d’affari che muove Expo Riva Schuh, basti pensare che il 50%-60% del commercio mondiale in termini di volumi si colloca nel segmento medio e medio-basso, ovvero quello presidiato da Expo Riva Schuh –spiegaGiovanni Laezza, direttore generale di Riva del Garda Fierecongressi. Si tratta del mercato nel quale si commercia il numero maggiore di calzature ed è stato stimato che una scarpa su due tra quelle che sono consumate in Europa sono state acquistate a Expo Riva Schuh. È un dato significativo, che conferma la centralità di Expo Riva Schuh. I fattori che rendono questa manifestazione così unica e ideale per finalizzare accordi di business derivano dal fatto che abbiamo sempre saputo cambiare pelle e rispondere alle esigenze di produttori e buyer, accogliendo le preview delle collezioni future e gli assortimenti della stagione in corso; dialoghiamo e portiamo a Riva del Garda rappresentanti di Paesi leader nel mercato di settore; offriamo un hub di incontro tra produzione e distribuzione e possiamo vantare un solido know how fieristico specialistico”.

 

Expo Riva Schuh non è solo business, dibattito e occasione di incontro, ma rappresenta anche il luogo in cui è possibile toccare con mano le preview delle collezioni per l’autunno/inverno 2016-2017.

 

“Per le calzature donna sono protagonisti il camoscio, la pelle, il pizzo e la pelliccia con proposte di design in plexi o rivestimenti decor - aggiunge Carla Costa, responsabile dell’Area Fiere di Riva del Garda Fierecongressi. Per l’uomo, emerge uno stile sobrio ed elegante, ma sempre originale. Ritorna la calzatura monocolore, composta da un mix di materiali e sensazioni diverse. Per le calzature bambino, si evidenzia il ritorno ad un design più chic, con una forte presenza di modelli classici, dalle stringate al mocassino, in pelle lucidata con tonalità più scure e sobrie rispetto alle scorse stagioni”.

 

Expo Riva Schuh guarda alla prossima edizione con un’anima sempre più social: la manifestazione sta infatti rafforzando la sua presenza sui social network attraverso la pagina Facebook e il profilo Instagram. Si tratta di una strategia per rendere ancora più capillare, diretto ed efficace il contatto con espositori, visitatori e con tutta la fashion community, in particolare con le fashion blogger internazionali, che anche nell’edizione appena conclusa sono state coinvolte nel racconto social dell’evento.