Mittwoch, 20. November 2019

PERCEPIRE IL PRESENTE PER DISEGNARE IL FUTURO: dalla tappa di Alba Adriatica arrivano trend e nuove abitudini di consumo

Oggi più che mai fare moda significa non lasciare nulla al caso, significa creare un prodotto partendo prima di tutto dal consumatore: un cliente nuovo e informato, che sceglie cosa acquistare in base a emozioni, suggestioni ed esperienze dimostrando buona consapevolezza e padronanza del settore.

In questo complesso contesto si inserisce “Sentire il futuro”, la tappa del tour di Expo Riva Schuh e Gardabags Around The World che lo scorso 13 novembre ha fornito a decine di professionisti degli utili strumenti per leggere il presente e disegnare il futuro della pelletteria italiana e internazionale.

Il meeting, organizzato ad Alba Adriatica presso la sede del consorzio di tutela delle eccellenze artigiane di Marche e Abruzzo ATEA, si è aperto con i saluti del padrone di casa –il Presidente di ATEA Francesco Palandrani- e dei rappresentanti delle istituzioni locali –il Sottosegretario alla Presidenza della Giunta Regione Abruzzo Umberto D’Annuntiis e il Presidente della Camera di Commercio di Teramo Gloriano Lanciotti-, i quali hanno manifestato interesse e sostegno verso tutte quelle iniziative che garantiscono sviluppo, crescita e successo della pelletteria.

Tra queste proposte emerge certamente Gardabags, la fiera internazionale dedicata a borse e accessori presentata da Carla Costa,Responsabile Area Fiere di Riva del Garda Fierecongressi. Due gli obiettivi strategici della manifestazione evidenziati per il 2020: l’internazionalizzazione, da interpretare come studio e penetrazione dei mercati emergenti, e la formazione, intesa come strumento per favorire l’innovazione, garantire la sopravvivenza delle eccellenze del Made in Italy e diffondere conoscenze tecniche su materiali, tendenze e processi produttivi.

La parte più tecnica del meeting “Sentire il Futuro” è stata affidata all’intervento della Design Courses Leader e Consulente Marketing e Merchandising Maria Cristina Rossi che, analizzando le tendenze più significative delle ultime sfilate moda, ha delineato un metodo di lavoro utile per tracciare il profilo del consumatore moderno, imprescindibile punto di partenza per fare e capire la moda di oggi e di domani.

In particolare Maria Cristina Rossi ha parlato di “millenials”, una generazione abituata ad essere sempre connessa, fortemente comunicativa e in perenne equilibrio tra tradizione e voglia di vivere, un cliente nuovo che sfida le aziende del fashion a rivedere la propria identità in virtù del cambiamento e dell’innovazione digitale.



#TREND

“Le tendenze sono dei mondi in cui il consumatore si va a identificare” - Maria Cristina Rossi

CHECK. Il check certifica l’esplosione della creatività nella moda. Gli abiti, le scarpe e le borse che vengono interpretati attraverso questo motivo trasmettono messaggi forti e la donna che li indossa dimostra leggiadria, femminilità e voglia di sperimentare cose nuove con stravaganza e imprevedibilità. Il check testimonia massimalismo estremo da un lato ed eleganza dello spirito dall’altro.

ANIMALIER. L’animalier non va mai in letargo ed esce da un glorioso passato in cui era sinonimo di estrema eleganza con un’identità più glamour. Il nuovo animalier è sempre mixato, alterna interpretazioni in formato gigante con contaminazioni di colore importanti, viene interpretato e reinterpretato mille volte in base al brand e nella sua lettura moderna trasmette tanta ironia.

CHAINS. La catena non come accessorio, ma come protagonista e tema della moda. Le chains proposte nelle ultime sfilate sono grandi, evidenti e appariscenti e vestono in maniera originale borse di tutti i tipi, dalle pochette alle borse a secchiello impreziosendole, vivacizzandole, rendendole uniche.

BOLD COLORS. L’esplosione del colore influenza il total look, talvolta proponendosi in maniera esclusiva (borse monocolore dai colori bold) e talvolta ravvivando outfit monocolore.

BIKER. La tendenza “biker” è un chiaro sinonimo di libertà, anticonformismo e ribellione. Nelle borse l’interno esplode verso l’esterno rendendo trapunte e rinforzi scelte vincenti e apprezzate.

ROCK. Lo stile rock si manifesta nelle ultime sfilate con un importante uso del metallo: borchie, piercing e catene conferiscono personalità ad abiti, scarpe e borse raccontando generazioni che non amano passare inosservate.

INFLATED. Tendenza prevalentemente legata alle borse che implica una lavorazione della stessa a partire dall’interno e non dall’esterno. Con questa tecnica gli accessori hanno immagini provocatorie e appaiono gonfi e dalle linee inconsuete.

EXTREME SHAPE. Le forme si estremizzano all’interno di questo trend che ancora una volta riguarda soprattutto gli accessori: allungati in maniera inconsueta verticalmente o orizzontalmente.



#CUSTOMERPROFILE

INTELLECTUAL CHAOS. Abbina fantasie inusuali, sperimenta, esagera, osa ed esaspera. L’intellectual chaos non ha paura di mixare le cose, non pensa alle collezioni come a qualcosa di legato a un’età specifica, indossa accessori molto forti, ama la tendenza check e in maniera audace e sfacciata mixa i materiali con qualcosa di vegetale. Questo cliente crea combinazioni inusuali ma non è mai volgare, anzi, è sempre intellettuale.

NEW CLASSIC. È un ritorno del sartoriale in chiave più contemporanea quello apprezzato dal consumatore new classic. In perenne equilibrio tra casual ed eleganza, questo consumatore si identifica in una donna tanto classica quanto giocosa e femminile che indossa borse super eleganti ma con elementi inconsueti (es. bold colors).

EXTREME. Estremizza forme, colori, volumi, dettagli e materiali questo consumatore che per il suo outfit sceglie oggetti dove il bianco e il nero sono stati magistralmente costruiti. L’extreme ama i colori fluo, esagera gli abbinamenti (arancione e fucsia) o i temi (animalier e chains) e quando predilige il nero lo veste in maniera importante e stropicciata.


Scopri di più - http://bit.ly/2PLCdp0