Montag, 24. August 2020

ISPIRAZIONI PER IL MERCHANDISING

Mentre il mondo si muove nella tempesta degli eventi, e le aziende corrono contro il tempo per fronteggiare il cambiamento e le conseguenti ripercussioni economiche, i rivenditori cercano di arricchire i loro negozi di positività, per diffondere il tanto necessario messaggio di speranza e ottimismo nel futuro. I cambiamenti causati dalla pandemia di Covid-19 hanno creato una pausa nella vita normale, inducendo le persone a valutare con attenzione il ritorno alla normalità e le nuove priorità: le tendenze dello storedesign riflettono un momento collettivo che guarda verso un domani più roseo, e sfrutta il potere del sogno, per indurre i consumatori a reimmaginare con positività ogni momento della vita, shopping compreso.

I marchi puntano sulla messaggistica ottimistica, e il design del negozio mira a creare stati d'animo opposti: sperimentare colore, forma, consistenza e luce per enfatizzare una ben distinta divisione tra chiaro e scuro, positivo e negativo, crea una potente esperienza che porta lo shopper in un meraviglioso viaggio. Stabilire una connessione e, al contempo, una divisione tra aree di vendita separate attraverso l’utilizzo di colori e materiali contrastanti, conduce il cliente in un viaggio stimolante tra l’oscurità e la luce, mentre si muove attraverso lo spazio.

Merchandising e arredi devono, pertanto, incoraggiare l’esplorazione e consentire la scoperta: creare ambientazioni da sogno e utopiche usando colori, motivi e infissi in modi fantasiosi e giocosi, dà vita a un'esperienza totalizzante che esalta e ispira gli acquirenti. Importante diventa l’utilizzo dei colori che migliorano l’umore, dal rosa ai colori pastello, al viola, e i motivi all-over, che non solo attirano l’attenzione, ma diventano una grande opportunità anche per i social media e la condivisione, alleati preziosi ancora di più in momenti storici come quello che stiamo vivendo.

Durante la chiusura forzata dei negozi a causa della pandemia, alcuni rivenditori hanno utilizzato anche le vetrine e le facciate per proiettare messaggi positivi, e mantenere vivo lo spirito delle persone. Luis Vuitton, in questa direzione, ha esposto in tutti i negozi bellissimi arcobaleni realizzati dai dipendenti e dai loro figli, con la voglia di portare speranza e positività, oltre ad una sferzata di energia. La designer londinese Mira Mikati con un occhio oltre il Covid-19, ha realizzato un nuovo negozio che funge anche da parco giochi per adulti e bambini. "Il mio obiettivo era quello di creare uno spazio sperimentale che non fosse solo un negozio al dettaglio – ha dichiarato - ma un parco giochi in cui si può fare shopping, rienergizzarsi, e scoprire cose nuove in un unico spazio soprannominato ‘la casa felice per fornire una fornitura costante di felicità". Il negozio presenta sedie color arcobaleno, bambole a grandezza naturale e un'altalena nel suo cortile.

Alcuni negozi hanno pianificato spettacoli dal vivo per le persone in coda, e, all’interno, abbracciato temi nostalgici e concetti retrò, per rassicurare gli acquirenti che si fanno strada attraverso tempi incerti: è noto, infatti, che durante la pandemia molte persone si sono dedicate a panificazioni e realizzazioni di prodotti d’artigianato, alla ricerca di rassicurazione e confort. Temi, questi, a cui i rivenditori devono investire energie: è noto, infatti, come dopo i periodi difficili i consumatori siano più sensibili, e guardino ai temi del passato alla ricerca di ottimismo e felicità.