Dienstag, 10. September 2019

Gardabags. Ottimismo e crescita parole chiave del 2020

La fiera dedicata alle borse e agli accessori di volume ha festeggiato la sua terza edizione spostandosi dal Palavela al nuovo Padiglione D nel Quartiere Fieristico di Riva del Garda, in perfetta continuità e integrazione con il Salone della calzatura: uno spazio arioso e pieno di luce di oltre 4mila metri quadrati, con stand aperti e accoglienti, che ha fatto da cornice alla presentazione delle nuove collezioni per la primavera estate 2020. L’esperienza maturata da Expo Riva Schuh nel fashion world e nel prodotto di volume ha portato alla selezione di 83 aziende di borse e accessori provenienti dai più importanti distretti manifatturieri di Italia, Portogallo, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Turchia, Emirati Arabi, India e Cina.

"Siamo soddisfatti dei passi avanti fatti da Gardabags, una manifestazione che vuole crescere e dare sempre più spazio a una produzione di borse e accessori in pelle di qualità. Il 35% dei professionisti registrati a Expo Riva Schuh ha segnalato l’interesse a visitare Gardabags, un dato in sensibile aumento rispetto alle scorse edizioni. – ha affermato Carla Costa, responsabile dell'Area Fiere di Riva del Garda Fierecongressi - Abbiamo scelto di valorizzare in modo particolare il visual del nuovo spazio, che nasce da un'importante operazione immobiliare e da un interessante progetto di riqualificazione di un antico complesso industriale. Nell’area di relax e networking Hangar D abbiamo accolto un momento dedicato alle tendenze moda con la style coach Carla Gozzi, che ha trovato nei nostri stand tanti spunti di stile e qualità. Il nostro obiettivo è continuare a lavorare per rendere la manifestazione un laboratorio di creatività e ispirazione per professionisti e operatori del settore".

La visione ottimistica espressa dalla responsabile dell’Area Fiere di Riva del Garda giustifica gli importanti sforzi economici messi in campo dalla società che ha programmato un ulteriore ampliamento degli spazi già a partire da gennaio 2020. L’idea è quella di incentivare sempre di più gli scambi tra gli stakeholder del fashion world fornendo una giusta contestualizzazione alla miglior offerta produttiva del comparto mondiale dell’accessorio.

Source: Fotoshoe 30